Warning: sprintf(): Too few arguments in /home/customer/www/mantontowing.com/public_html/wp-content/plugins/wpseo-local/src/presenters/geo/position-presenter.php on line 38

Complicazioni sulla malattia di Parkinson

Includiamo prodotti che riteniamo utili per i nostri lettori. Se acquisti tramite link in questa pagina, potremmo guadagnare una piccola commissione. Ecco il nostro processo.

La malattia di Parkinson è una condizione neurologica che colpisce una vasta gamma di funzioni. I cambiamenti che si verificano possono avere un impatto significativo sugli aspetti fisici e mentali della vita di una persona.

I sintomi del segno distintivo della malattia di Parkinson sono tremori, movimenti lenti e rigidità. Una persona può anche avere difficoltà con il coordinamento, vari sintomi non motori e altre complicazioni.

Tuttavia, ci sono modi per gestire molte di queste complicanze. Farlo efficacemente può contribuire a una migliore qualità della vita per una persona con la malattia di Parkinson.

Scopri di più su alcune delle complicazioni associate alla malattia di Parkinson e cosa fare al riguardo.

1. Parlando

Mentre la malattia di Parkinson colpisce i muscoli, il discorso di una persona può diventare più morbido e più difficile da capire. Nel tempo, i cambiamenti nell’abilità di pensiero possono anche rendere più difficile comunicare. Le attività sociali e di altro tipo possono diventare impegnative.

Uno studio del 2017 osserva che la logopedia è importante per aiutare le persone a continuare a comunicare in modo efficace. Ciò può aiutare a migliorare o mantenere la qualità della vita di una persona.

2. Possono verificarsi anche la masticazione e la deglutizione

difficoltà di masticazione e deglutizione, specialmente durante le fasi successive della condizione. Questi possono derivare da cambiamenti nel sistema nervoso autonomo o nei muscoli in gola, noti come muscoli faringei.

Questi cambiamenti aumentano il rischio che il cibo si blocchi nella gola e nel soffocamento, che può essere pericolosa per la vita. Se la persona respira accidentalmente particelle di cibo nei polmoni, la polmonite può derivare.

Una persona può anche produrre troppa saliva, oppure potrebbe non essere in grado di ingoiare facilmente la saliva. Ciò può portare a sbavare, che possono trovare imbarazzanti.

Alcuni farmaci possono migliorare questi sintomi. Inoltre, un terapista del linguaggio vocale a volte può aiutare una persona a riqualificare i muscoli della gola in modo che possano deglutire in modo più efficace.

3. Depressione e ansia

La depressione può verificarsi con la malattia di Parkinson e può peggiorare i sintomi.

Alcuni ricercatori suggeriscono che circa il 40-50% delle persone con malattia di Parkinson sperimentano anche la depressione. Aggiungono che questo aspetto della condizione può essere più difficile per l’individuo e i loro cari con cui far fronte ai sintomi fisici.

Alcuni altri sintomi neuropsichiatrici includono:

  • Mood Disturbi
  • Problemi del sonno
  • Cambiamenti nel comportamento e nel pensiero

Tuttavia, i sintomi della depressione sono curabili e il recupero è possibile.

La ricerca di assistenza medica quando iniziano i sintomi della depressione possono dare alla persona una migliore qualità della vita, una funzionalità migliorata e la possibilità di rallentare i sintomi.

4. Disfunzione sessuale

Vari fattori nella malattia di Parkinson possono influenzare la libido. Una persona può avere difficoltà a avere un orgasmo o un’erezione.

Il calo dell’interesse sessuale e del funzionamento fisico può avvenire a causa di un https://prodottioriginale.com/cannabisvital-oil/ calo dei livelli di dopamina, secondo l’American Parkinson Disease Association.

Gli impatti di questo includono:

  • Una riduzione del movimento fisico
  • Circolazione ridotta, che influisce sulla capacità di avere un’erezione
  • Una mancanza di climax

Anche la secchezza vaginale può essere un problema.

La depressione e l’ansia possono ridurre i livelli di energia di una persona e il loro interesse per le cose che hanno usato per godere, tale come sesso. L’affaticamento può anche essere un fattore.

La depressione e i cambiamenti dell’umore possono anche causare cambiamenti nel comportamento e nell’atteggiamento. Un partner può ritenere che la persona amata non sia "la stessa" di prima, ad esempio

In rari casi, i farmaci che aumentano i livelli di dopamina nelle persone con malattia di Parkinson possono aumentare il desiderio sessuale della persona a un insolito livello. Sebbene ciò sia raro, può diventare un problema per alcune persone.

Il trattamento è disponibile per molti dei sintomi che possono interrompere l’attività sessuale. Ad esempio:

  • Prova a cercare un trattamento per altri sintomi e complicanze.
  • La lubrificazione può aiutare con secchezza vaginale.
  • La consulenza può aiutare a risolvere le tensioni all’interno di A relazione.

È importante per un partner ricordare che la persona amata è la stessa persona e che entrambi i partner comunicano come si sentono, se possibile.

Se Una persona sperimenta disfunzione erettile, un medico può prescrivere:

  • sildenafil (viagra)
  • vardenafil (levitra)
  • tadalafil (cialis)
  • Farmaci iniettabili, come Alprostadil (Caverject)
  • Dispositivi meccanici, come pompe a vuoto e impianti pene

5. Sleep

I problemi del sonno sono comuni tra le persone con la malattia di Parkinson.

La malattia di Parkinson può influenzare il modo in cui il corpo regola il sonno e la veglia, ma i problemi fisici possono anche rendere difficile il sonno.

Alcuni esempi di problemi relativi al sonno includono:

  • Apnea del sonno
  • Sleetà diurna
  • Incubi e sogni vividi, che può portare all’emanazione dei sogni
  • gambe irrequiete o movimenti di gambe masturbati
  • Difficoltà a girare a letto
  • Difficoltà ad addormentarsi o ad addormentarsi
  • Difficoltà a tornare a dormire dopo essersi svegliato

Possibili ragioni per questi problemi includono:

  • L’effetto di alcuni farmaci
  • Disagio fisico
  • Cambiamenti nell’orologio del corpo interno

Un medico può suggerire:

  • Provare trattamenti farmacologici, come la melatonina o l’eszopiclone
  • sottoposti a terapia della luce
  • Provare la pressione positiva delle vie aeree (per le persone con apnea notturna), sebbene ciò sia controverso a causa di possibili problemi di sicurezza
  • Rimozione di oggetti da tutto il letto a Prevenire lesioni

Alcuni consigli sullo stile di vita per un sonno migliore o più sicuro includono:

  • Seguendo una normale routine della buonanotte, se possibile
  • Esercizio all’aperto durante il giorno, se possibile
  • Evitare caffè, alcol e altri stimolanti
  • Usando la camera da letto solo per dormire
  • Dormire in una fresca , Dark Room

Scopri di più sulle difficoltà del sonno e su come superarle qui.

6. Problemi urinari

Circa il 30-40% delle persone con malattia di Parkinson subiscono problemi urinari. Possono perdere l’urina, aver bisogno di urinare più spesso o trovare difficile passare l’urina. I cambiamenti nel sistema nervoso autonomo sono uno dei motivi per cui ciò accade.

Per ridurre la necessità di andare in bagno di notte, potrebbe essere utile:

  • Smetti di bere liquidi 3 ore prima di coricarsi.
  • Visita il bagno appena prima di andare a letto.
  • Chiedi a un medico dei farmaci per aiutare a gestire la minzione.

Una persona potrebbe anche voler mettere un mucchio vicino al letto Ridurre al minimo il movimento.

Un medico può aiutare a trovare una soluzione. I farmaci che possono aiutare a includere:

  • Oxybutynina (Ditropan)
  • Tolterodina (Detrol)
  • Solifenacina (Vesicare)
  • Darifenacina (Abilitax)

PAD discreti sono disponibili da farmacie o per l’acquisto online.

7. Costipazione

Alcune statistiche suggeriscono che fino a due terzi delle persone con malattia di Parkinson sperimentano costipazione.

Alcune ragioni possono includere:

  • Muscolo debolezza
  • Una possibile riduzione dell’assunzione di fluidi
  • Effetti collaterali di alcuni farmaci
  • L’impatto della malattia di Parkinson sul sistema nervoso autonomo, che include il sistema digestivo

A sua volta, la costipazione può aumentare l’ansia e il disagio e ridurre ulteriormente la qualità della vita della persona.

Alcune possibili soluzioni a questo problema potrebbero includere:

  • Assunzione di farmaci, come lassativi
  • Provare interventi dietetici, inclusi probiotici e prebiotici
  • Aumentare l’assunzione di fibre e fluidi
  • Sotto terapia fisica

Una persona dovrebbe parlare con un medico prima di assumere qualsiasi farmaco per costipazione, poiché alcuni farmaci e rimedi alternativi possono interferire con altri farmaci.

8. La demenza

cambia alle proteine ​​del cervello, come i corpi di Lewy, possono portare alla demenza in Parkinson. demenza. In media, questo richiede circa 10 anni da quando compaiono i sintomi.

Alcuni sintomi comuni includono:

  • Difficoltà a ricordare le cose, concentrarsi e formulare giudizi
  • discorso poco chiaro
  • allucinazioni e delusioni
  • depressione, irritabilità e ansia
  • difficoltà del sonno e sonnolenza diurna

I farmaci possono aiutare a rallentare l’avanzamento della demenza, ma i sintomi di solito diventano più gravi nel tempo.

9. Pain

Il dolore è un sintomo comune della malattia di Parkinson. Le cifre in un rapporto suggeriscono che oltre il 60% delle persone con la condizione sperimenta dolore. Di un elenco di fastidiosi sintomi, il dolore arriva terzo dopo tremore e rigidità.

Secondo lo stesso rapporto, il 40-90% del dolore fisico associato alla malattia di Parkinson è muscoloscheletrico e le persone descrivono principalmente la sensazione come Bruciatura, crampi o doloranti.

Alcuni modi per ridurre il dolore includono:

  • Prendendo farmaci da banco o prescrizione
  • Provando il massaggio , Music Therapy, Tai Chi o altre terapie complementari
  • Sotto stimolazione del midollo spinale

Gli individui possono lavorare con un team di assistenza sanitaria per trovare modi adeguati per ridurre il dolore.

10. Pressione sanguigna

Il sistema nervoso autonomo controlla il flusso sanguigno e la pressione sanguigna. La malattia di Parkinson colpisce questo sistema, portando a cambiamenti nella pressione sanguigna per tutto il giorno.

Un problema è l’ipotensione ortostatica, che si riferisce a un calo della pressione sanguigna che fa sentire una persona vertigini o svenire quando si alza. Questo può portare a cadute.

Alcune persone sperimentano anche ipertensione, come di notte o quando sdraiate. Queste fluttuazioni possono portare a problemi cardiaci.

Un medico può essere in grado di prescrivere un farmaco per stabilizzare la pressione sanguigna e prevenire cambiamenti drammatici. Indossare calze a compressione può anche aiutare.

11. Senso dell’olfatto

Oltre il 95% delle persone con malattia di Parkinson vive un po ‘di perdita nel senso dell’olfatto a causa dell’impatto della condizione sul loro sistema nervoso.

Questo è un sintomo precoce della condizione e può verificarsi anni prima che appaiano altri sintomi. I medici lo vedono come un possibile predittore della malattia di Parkinson.

La malattia di Parkinson può portare a una vasta gamma di sintomi, ma ci sono anche molte possibili complicazioni. P> I farmaci che i medici prescrivono per il trattamento della malattia di Parkinson possono anche portare a determinati effetti avversi, alcuni dei quali si sovrappongono ai sintomi e alle complicanze della condizione stessa. I sintomi, le complicanze e i cambiamenti associati alla malattia di Parkinson man mano che si presentano.

  • La malattia di Parkinson
  • Neurologia/Neuroscienze

Notizie mediche oggi hanno severi severi Linee guida per l’origine e attinge solo da studi peer-reviewed, istituzioni di ricerca accademica e riviste e associazioni mediche. Evitiamo di usare riferimenti terziari. Colleghiamo fonti primarie – compresi studi, riferimenti scientifici e statistiche – all’interno di ogni articolo e le elenchiamo anche nella sezione Risorse in fondo ai nostri articoli. Puoi saperne di più su come garantiamo che i nostri contenuti siano accurati e attuali leggendo la nostra politica editoriale .

Contents